Notizie

Una selezione di notizie dall'Italia e dal mondo relativo ai cereali, con particolare attenzione al riso.


IL CAMMEO SARA’ NELLA GRIGLIA DEL BALDO.

La Società Agricola Giulio Melzi d’Eril che vende in esclusiva seme della varietà Cammeo ha visto crescere l’interesse nell’ambito dell’intera filiera per questo tipo di riso. Il Cammeo si presenta come un Lungo A, tipo Baldo, caratterizzato da un’alta produzione. La buona capacità di accestimento, la taglia bassa e il ciclo precoce ne garantiscono risultati di soddisfazione in tutti gli areali. Con queste caratteristiche il Cammeo è entrato con rapida progressione nell’interesse degli agricoltori. A partire dal 2011, anno di iscrizione all’estero, fino alla scorsa annata sono state certificate e commercializzate quantità sempre maggiori fino a superare, lo scorso 2015, le 1.500 ton. diventando leader nel settore. Il granello del Cammeo sbramato raggiunge risultati di vera eccellenza. Le dimensioni a 7,5 x 3,15 mm. garantiscono la qualità del riso Baldo e la percentuale cristallina oltre il 95% è una dote invidiata dalla concorrenza. Caratteristica precipua è il peso dei mille semi di riso lavorato che, superando i gr. 32 rende il Cammeo particolarmente apprezzato nei paesi del Vicino Oriente (Turchia, Siria per esempio). La resa alla lavorazione infine si mantiene sempre a livelli ragguardevoli con medie intorno ai 63%. La prima clientela del riso bianco Cammeo, e il mondo del consumo, ne hanno riscontrato immediatamente la bontà, la tenuta sia durante la cottura che nel tempo successivo. Era naturale, con tali risultanze, sia agronomiche sia merceologiche, che questo riso incontrasse il favore del mondo delle riserie, e che queste stesse auspicassero l’inserimento ufficiale del riso Cammeo nella griglia merceologica del Baldo, cioè che alle partite di risone Cammeo venisse ufficialmente e legalmente consentito divenire riso bianco con il nome di Baldo. Seguendo una prassi consueta la Soc.Agr. Melzi d’Eril, quale portatore di interesse, ha richiesto il 17 febbraio 2014 agli Enti Preposti la classificazione merceologica della varietà di riso Cammeo da esprimersi nell’allegato G del Decreto Ministeriale annuale (detto anche DM risi-risoni) di cui all’art.2 della legge 325/1958. Tale prassi che ha visto tre anni di prova si concluderà, con il prossimo DM risi-risoni di quest’anno 2016 e vedrà l’entrata definitiva del Cammeo nella classe commerciale del Baldo. La media dei risultati dei rapporti di prova, compreso l’ultimo del 11 novembre scorso, ha dunque consentito un esito positivo come da richiesta. Contemporaneamente il Costitutore della varietà Cammeo, dott. Eugenio Gentinetta, ha fatto richiesta al Ministero delle Politiche Agricole, nel gennaio 2015, per l’inserimento della varietà nell’albo nazionale delle varietà vegetali. Tale richiesta, dopo le coltivazioni sperimentali di legge, è stata accolta lo scorso novembre e così dal prossimo DM di imminente pubblicazione il Cammeo potrà considerarsi una varietà formalmente italiana. Anche le analisi conseguenti a tale prassi che vengono utilizzate al fine dell’inserimento del Cammeo nella griglia del Baldo hanno dato risultanze positive. Sicchè, successivamente al prossimo DM risi-risoni del 2016, che verrà presumibilmente pubblicato quest’autunno,   il riso Cammeo avrà “due buone ragioni” per essere nella classe merceologica del Baldo. (Nota firmata Soc. Agr. Giulio Melzi D’Eril – Belgioioso PV)

Fonte: “Il Risicultore Anno LIX n. 2 – Febbraio 2016 pag. 11 – Informazione pubblicitaria

Massimo Gregori

About Massimo Gregori

  •  

Leave a Comment