Notizie

Una selezione di notizie dall'Italia e dal mondo relativo ai cereali, con particolare attenzione al riso.


LA GUERRA DELLE STATISTICHE

Tornano a essere alquanto confusi i numeri delle importazioni. Mentre l’Ente Risi continua a denunciarne l’aumento, a livello mondiale l’Europa fa circolare interpretazioni diverse. Secondo gli ultimi dati sulle importazioni di riso diffusi dall’Unione Europea per l’annata agraria 2016-17, che va dal 1° settembre 2016  al 31 agosto 2017, sarebbero state importate infatti circa 120.651 tonnellate di riso, fino all’11 ottobre 2016. Questo dato porta ad una diminuzione di circa il 2% rispetto alle 122.862 tonnellate importate durante lo stesso periodo dell’anno precedente. I dati sono stati resi noti dal sito www.oryza.com ma la fonte è sempre la Comunità europea. Ovviamente, la discrepanza ha una spiegazione statistica, nel senso che l’Ente Risi considera le sole importazioni dai Pma mentre in questo caso si prendono in esame tutte le provenienze, ma è altrettanto evidente che, se confermata la tendenza, la flessione potrebbe essere invocata da Bruxelles per dimostrare – genericamente – una ritrovata competitività della produzione interna.

Secondo il sito americano, che è legato agli esportatori asiatici e diffonde un report a pagamento, nel periodo che va dal primo settembre 2016 all’11 ottobre gli acquisti di Japonica hanno raggiunto quota 9.628 tonnellate, mentre l’Indica ha toccato le 111.023 tonnellate. Il Regno Unito si conferma il più grande importatore, con circa 33.910 tonnellate, seguito dalla Francia (16.960 tonnellate), Paesi Bassi (12.061 tonnellate), Polonia (11.296 tonnellate), il Portogallo(8.332 tonnellate), Germania (8.315 tonnellate), il Belgio (7.539tonnellate), e Italia (5.332 tonnellate). Altri paesi europei hanno importato circa 16.917 tonnellate. L’Ue ha importato circa 1,25 milioni di tonnellate di riso nella campagna agricola 2015-16, circa il 5% in più rispetto a 1,19 milioni di tonnellate importate durante l’annata agraria precedente.

Fonte:Risoitaliano.eu                                      Data:2/11/2016

Massimo Gregori

About Massimo Gregori

  •  

Leave a Comment